Diego Lopez & Philippe Mexes (Getty Images)
Diego Lopez & Philippe Mexes (Getty Images)

Nelle pagelle di Roma-Milan, avevamo definito Diego Lopez, straordinario. E dopo quei super interventi, gli aggettivi per questo portiere si sprecavano. Pippo Inzaghi ha trovato le sue certezze: in primis in porta, con l’estremo difensore spagnolo che non ha paura di giocare il pallone coi piedi, e che ha saputo riprendersi come meglio non avrebbe potuto dall’errore con susseguente infortunio, nella sfida alla seconda giornata contro il Parma. Solo un grande portiere poteva reagire mentalmente alle critiche dopo quell’episodio.

 

La grande sicurezza tra i pali di Diego Lopez, è anche frutto dello straordinario lavoro che compie la coppia di centrali. Finora Inzaghi è stato sempre costretto a cambiare gli interpreti, ma nelle ultime settimane la squadra ha trovato maggiore equilibrio. Nonostante le assenze prolungate dei vari De Sciglio, Abate e Alex, il Milan è riuscito comunque a sopperire alle loro assenze. Escludendo gli alti e bassi di Daniele Bonera, Rami, Zapata e Armero hanno sfoderato grandi prestazioni.

 

Menzione a parte va dedicata invece a Philippe Mexes. Il difensore francese è passato da emarginato, a imprescindibile. Sembra abbia messo definitivamente da parte la scarsa concentrazione e la troppa foga in certe situazioni, almeno questa è la speranza di tutti i tifosi rossoneri. Inzaghi è entusiasta del suo rendimento, mentre lui è più cauto, e preferisce godersi il momento.

 

Giacomo Giuffrida – www.MilanLive.it