Giacomo Bonaventura (Getty Images)
Giacomo Bonaventura (Getty Images)

Un Milan ‘rossonerazzurro’. Titola così oggi il Corriere dello Sport anticipando i temi della gara di campionato di domenica tra la squadra milanista e l’Atalanta, per via di una foltissima presenza di ex talenti orobici nella rosa del Diavolo. Come se esistesse un sottile filo che collega il Milan al vivaio atalantino.

 

Ben quattro calciatori attuali del Milan sono cresciuti dalle parti di Bergamo, in quello che è considerato uno dei vivai italiani più floridi del nostro paese. L’unico ad aver fatto il salto diretto da Atalanta a Milan è Giacomo Bonaventura, giunto a San Siro lo scorso settembre. Il duttile centrocampista, strappato all’Inter in extremis, non ha mai nascosto di dovere tanto proprio alla società bergamasca: “Se sono quel che sono lo devo solo all’Atalanta“.

 

Con lui hanno indossato la maglia delle giovanili atalantine anche Giampaolo Pazzini, che esordì in A nel 2004 proprio con i nerazzurri, poi Riccardo Montolivo ex leader del centrocampo dell’Atalanta. Quindi Michael Agazzi, promettente portiere che però oggi al Milan è il terzo. Senza dimenticare chi a Bergamo è transitato in passato come mister Pippo Inzaghi, bomber in A con l’Atalanta nel 1996-1997, e Alessio Cerci, in prestito dalla Roma nel 2008 senza però lasciare grossi ricordi.

 

Redazione MilanLive.it