Antonio Nocerino (Getty Images)
Antonio Nocerino (Getty Images)

Antonio Nocerino da un paio di giorni è ufficialmente un nuovo calciatore del Parma. Il centrocampista ex Milan, nella conferenza stampa di presentazione, ha chiarito la triste avventura con il Torino. Un attacco diretto nei confronti del tecnico granata Giampiero Ventura, reo di averlo illuso e trattato, a suo dire, come un ragazzino. Di seguito ecco quanto riferito ai colleghi presenti: “Ringrazio il Torino per questi sei mesi, non mi riferivo ne’ al presidente, ne’ al direttore, solo all’allenatore – ha dichiarato -. Sono stato trattato come un cretino, sono stato educato a dare rispetto, non ho mai avuto problemi con nessuno. Ventura mi ha raccontato un sacco di fesserie, come se avessi 15 anni. Ho 400 partite tra i professionisti e questo mi dà fastidio. Ho 30 anni e non mi piace essere preso per il culo.”

 

Poi continua ancora il suo sfogo contro mister Ventura: “Ha fatto giocare difensori a metà campo, e non ho detto nulla, mi ha detto troppe bugie, mi ha illuso. Mi diceva: “sei importante”, ma non giocavo mai. Sono stato fermo un mese, ci sono state 8-9 partite dal mio rientro. Mi ha detto di tutto. Da dopo Roma mi ha detto comincia il tuo campionato. Ma quando giocavo? Mai, solo bugie. Il Torino mi ha dato un sacco di opportunità, il calcio è questo. Se mi devono giudicare senza giocare, – conclude – non mi sta bene, non sono scemo”.

 

Redazione MilanLive.it