Silvio Berlusconi (Getty Images)
Silvio Berlusconi (Getty Images)

Ha fatto in fretta a diffondersi la voce di una possibile cessione del Milan da parte di Silvio Berlusconi, ma l’attuale proprietario ha prontamente smentito questa ipotesi. Il Corriere dello Sport spiega che il presidente rossonero con il suo comunicato lascia intendere di voler rafforzare la propria leadership, valorizzare la società ed intervenire sul mercato.

 

Intervenire in sede di campagna acquisti può essere fatto fin da subito per non far perdere valore ulteriore al club. Se ciò verrà fatto concretamente lo scopriremo a breve dato che la sessione di calciomercato in corso termina il 2 febbraio. La squadra di Filippo Inzaghi in campionato sta colando a picco in questo inizio di 2015 e la necessità di rinforzi per poter raggiungere l’obiettivo del 3° posto si fa sempre più incessante.

 

Domani Silvio Berlusconi sarà a Milanello per la sua classica visita del venerdì. Ci sarà un colloquio importante con Adriano Galliani e con l’allenatore per capire più a fondo i problemi della squadra e valutare come intervenire a livello di nuovi innesti. Servono elementi che possano favorire la crescita globale del Milan. L’identikit preferito è il seguente: giovane, italiano e talentuoso. L’esempio del Sassuolo ha impressionato in via Aldo Rossi.

 

Se arriveranno nuovi sforzi economici del patron milanista lo scopriremo a breve. Sicuramente non c’è molto ottimismo da parte della tifoseria viste le ultime campagne acquisti. Non rimane che attendere i prossimi giorni. La certezza è che il Milan attuale difficilmente arriverà 3° e dovrà lottare duramente anche per accedere all’Europa League.

 

Redazione MilanLive.it