Luca Antonelli (getty images)
Luca Antonelli (getty images)

Un giro lungo gran parte dello stivale, tra Bari, Parma e Genova. Poi il ritorno nella sua Milano che dovrebbe consumarsi a breve. La Gazzetta dello Sport parla di accordo imminente per il trasferimento di Luca Antonelli al Milan, il suo Milan, quella società che circa otto anni fa lo ha coccolato, cresciuto e fatto esordire in Serie A ad Udine al posto di Clarence Seedorf.

 

Manca solo l’ok dell’altra controparte, ovvero Pablo Armero, che passerebbe al Genoa liberando il prestito con obbligo di riscatto di Antonelli per il Milan. In queste ore il colombiano sta riflettendo, ha già parlato con il proprio agente e con Adriano Galliani che gli ha spiegato i motivi di questa eventuale cessione e i vantaggio di giocare nel 3-4-3 di Gasperini.

 

Nel frattempo Antonelli pregusta il ritorno a casa, in una società dove anche suo padre Roberto, detto Dustin, dal 1977 al 1982 ebbe fortuna ed è tuttora ricordato con affetto come una bandiera del Milan di quegli anni. Tatticamente il suo ingaggio risolve un problema importante a mister Inzaghi, che trova un terzino sinistro abile sia in fase difensiva che nell’azione offensiva, con più esperienza di De Sciglio o Albertazzi e con un cuore rossonero pronto a scatenarsi.

 

Redazione MilanLive.it