Jeremy Menez (Getty Images)
Jeremy Menez (Getty Images)

Jeremy Menez è sicuramente una delle poche note liete del Milan in questa stagione 2014/2015. Il francese con i suoi gol ha tenuto un po’ a galla la squadra di Filippo Inzaghi, anche se non bastano per raggiungere l’obiettivo che era stato prefissato dalla società (il 3° posto). L’ex Psg ha confermato di essere un giocatore con grandi colpi, che quando è in giornata può fare davvero la differenza. Sicuramente non è un leader trascinatore e non è ancora completamente costante, ma è uno dei pochi da salvare nell’organico rossonero.

 

L’attaccante francese ha concesso un’intervista a RMC Sport per commentare la sua avventura a Milano in questi mesi: “Al Milan sto bene, sono felice perché sto facendo un buon lavoro. Penso di aver avuto finora una bella carriera, sono stato anche in grandi club come Monaco, Roma e Psg. Sono cresciuto e maturato. Mi hanno dato un’etichetta, è un peccato perché a tutti e concesso di sbagliare, ma anche di imparare. Sono sempre andato d’accordo con tutti. Forse ho fatto errori, ma a tutti è concessa una seconda possibilità. Negli ultimi anni sono migliorato tanto in campo e fuori, ci si è concentrati troppo sui miei atteggiamenti”.

 

Sono arrivati poi elogi per Filippo Inzaghi, l’allenatore che lo ha fortemente voluto al Milan: “La fiducia del tecnico per me conta molto. Con il mister, mi intendo benissimo. Lui conta molto su di me e ciò mi permette di esprimermi al meglio“.

 

Redazione MilanLive.it