Silvio Berlusconi (getty images)
Silvio Berlusconi (getty images)

Il Corriere dello Sport di oggi parla della situazione finanziaria del Milan, legata ad un forte controsenso: da una parte c’è una società incapace di investire, bloccata dal bilancio in rosso e dalle proprie casse non più floride come un tempo. Dall’altra c’è un brand che vale circa 748 milioni di euro, rappresentando uno dei club certamente più blasonati al mondo.

 

La rivista Forbes ha inserito il Milan per l’appunto tra i club col maggiore potenziale sportivo, al 50° posto di questa speciale classifica. I motivi sono legati ad un brand storico, a ricavi televisivi importanti, al valore della rosa e soprattutto alle recenti sponsorizzazioni a cinque stelle, come quella che Barbara Berlusconi ha strappato alla compagnia araba Fly Emirates, possibilmente interessata anche a finanziare lo stadio.

 

Ma la famiglia Berlusconi sa che se vuole tornare ad investire e a fare grande il progetto Milan deve reperire i soci giusti. Il brand ha ancora lustro nei mercati asiatici e americani, ecco perché è stato dato il mandato all’agenzia francese Lazard di reperire possibili investitori, capaci di entrare con quote sostanziose nel pacchetto azionario. Di certo Berlusconi non vuole farsi da parte e restare il maggiore azionista, ma l’idea di alcuni partner facoltosi non dispiace affatto.

 

Redazione MilanLive.it