Milan, duello Emirates-Wanda Group per rilevare quote del club

Barbara Berlusconi e Silvio Berlusconi (Getty Images)
Barbara Berlusconi e Silvio Berlusconi (Getty Images)

Il Corriere dello Sport riporta che la volontà del Milan di realizzare uno stadio di proprietà ha attirato l’attenzione di diversi soggetti economici, disposti ad entrare nel business nel calcio partecipando alla realizzazione di quest’opera e magari acquisendo quote del club.

 

Soprattutto in Asia i rossoneri hanno avuto riscontri molto positivi. In particolare i cinesi del Dalian Wanda Group e gli arabi di Emirates sono in prima fila al momento per l’acquisto del 30-35% delle quote azionarie di un Milan che viene valutato circa 1 miliardo di euro.

 

La società di via Aldo Rossi sembra decisa a stringere i tempi anche in vista del prossimo calciomercato estivo, quando ci sarà bisogno di robusti investimenti per rinforzare la squadra e renderla competitiva. A incentivare l’arrivo di nuovi capitali è comunque la possibile realizzazione dello stadio al Portello, opera che dovrebbe essere inaugurata nel 2018. Barbara Berlusconi aspetta di sapere se il club si è aggiudicato il bando di Fondazione Fiera.

 

Fly Emirates e Dalian Wanda Group si contendono il Milan. La potente compagnia aerea di Dubai ha già una partnership importante con i rossoneri dato che ne sponsorizza le maglie e pochi mesi fa è stato rinnovato l’accordo fino a 2020 per una cifra complessiva di 100 milioni di euro (bonus inclusi). Essendo molto ricca, avrebbe certo problemi ad impegnarsi ancora di più a livello economico per poter magari griffare con il proprio nome il nuovo stadio. Anche ai cinesi la liquidità non manca e dunque ora rimane tutto nelle mani di Silvio Berlusconi, che ha già rifiutato 970 milioni da Singapore perché non intende cedere la maggioranza del Milan. La sua idea è quella di avere un socio di minoranza forte, ma di continuare ad avere il controllo del club. I prossimi mesi saranno decisivi e potrebbero esserci presto novità molto importanti su questo fronte.

 

Redazione MilanLive.it