Home Milan News El Shaarawy: “Sto lavorando sodo per tornare al top. L’Europa è ancora...

El Shaarawy: “Sto lavorando sodo per tornare al top. L’Europa è ancora possibile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:26
Filippo Inzaghi & Stephan El Shaarawy (Getty Images)
Filippo Inzaghi & Stephan El Shaarawy (Getty Images)

Succosa intervista concessa stamattina ai microfoni di Sky Sport da Stephan El Shaarawy, lo sfortunato attaccante rossonero che sta provando a recuperare dalla frattura al piede, ma che probabilmente lo costringerà a chiudere anzitempo la stagione:

 

Sull’infortunio:

Sto lavorando sodo, il recupero procede bene, sono soddisfatto e ho metabolizzato il problema senza crisi di vario genere. Ogni giorno faccio terapie e alleno la parte superiore del corpo. Mi rilasso giocando a biliardo con i miei compagni di squadra a Milanello“.

 

Sul Milan, dal suo arrivo a oggi:

Passare da una realtà piccola come Padova al Milan è stato fantastico ma anche durissima come esperienza. Il momento più bello per me fu il girone d’andata 2012-2013 che giocai al top della forma, il peggiore direi questo periodo pieno di infortuni. Dobbiamo ora dare continuità ai risultati, fare tanti punti con le piccole per risalire e puntare ancora l’Europa“.

 

Su Inzaghi:

Non è facile per lui allenare subito una grande piazza come il Milan, gli serve del tempo per maturare esperienza. Per il resto ci fidiamo di lui, è una bravissima persona ed un allenatore con idee chiare e anche molto interessanti. Ha bisogno di crescere“.

 

Sull’idolo Kakà:

E’ sempre stato un modello per me, tempo fa mi avevano persino paragonato a lui. Quando l’ho incontrato di persona la prima volta lo scorso anno sono stato contento, ho trovato di fronte a me un uomo dalle grandi qualità oltre che un campione vero. Era proprio come me lo aspettavo“.

 

Sulle critiche:

Mi dispiace siano arrivate, le malelingue ci sono sempre e fanno anche male, perché ce la sto mettendo tutta per recuperare il tempo perso. Io metto grande passione nel mio lavoro e so quanto ho sofferto, quindi leggere certe cose mi ha fatto male “.

 

Redazione MilanLive.it