Milan, fa rumore il caso Cerci. Biasin: “C’è qualcosa sotto”

Alessio Cerci (getty images)
Alessio Cerci (getty images)

Cerci-Milan, tutt’altro che un matrimonio felice. Strappato ai rivali dell’Inter a gennaio e scambiato con il flop Torres con l’Atletico Madrid, l’attaccante doveva essere il colpo ideale per rilanciare le ambizioni rossonere, un talento già cercato in estate capace di risolvere le partite con i suoi spunti in velocità o con il suo sinistro sempre insidioso.

 

Invece dopo quasi due mesi Cerci è relegato in panchina e si vocifera anche di un grosso litigio con mister Filippo Inzaghi dopo l’esclusione dalla sfida con il Cesena. Un mistero che fa parlare molto negli ambienti vicini al club milanese; il giornalista Fabrizio Biasin di Libero ne ha parlato oggi ai microfoni di Sportitalia: “Quella tra Cerci e il Milan è una questione particolare, non chiara. Ci deve essere qualcosa sotto, qualcosa di non detto all’interno dello spogliatoio. Se si prende un giocatore come questo lo si fa giocare e gli si fa ritrovare la condizione. Non lo si lascia in panchina a poltrire“.

 

Redazione MilanLive.it