Milan-Abate, rinnovo a rischio: la Juventus e Allegri sullo sfondo

Ignazio Abate (acmilan.com)
Ignazio Abate (acmilan.com)

Siamo arrivati praticamente a marzo e ancora non si hanno notizie del rinnovo del contratto di Ignazio Abate. Il terzino rossonero va in scadenza a giugno 2015 e secondo alcune indiscrezioni il suo prolungamento sarebbe stato scontato. C’era chi parlava di un’intesa pressoché raggiunta per continuare la sua carriera al Milan, ma il fatto che non sia stato annunciato nulla ufficialmente fa pensare che la situazione non sia quella descritta.

 

Adriano Galliani, pressato dalle domande dei giornalisti, tempo fa ha dichiarato che dei rinnovi se ne discuterà a fine campionato. Ma considerando che Abate è un giocatore importante della squadra, ci sembra una mossa azzardata rimandare così in avanti una questione così delicata. Soprattutto considerando che di mezzo c’è Mino Raiola, agente del calciatore, che notoriamente è un osso duro con cui trattare quando si tratta di denaro. Abate più volte ha espresso la sua volontà di continuare a vestire la maglia rossonera, ma il rinnovo è tutt’altro che scontato.

 

Secondo quanto riportato da calciomercato.com, il Milan avrebbe messo nel mirino Matteo Darmian del Torino. Si tratta di un prodotto del settore giovanile milanista che negli ultimi anni ha avuto una crescita esponenziale e Silvio Berlusconi lo riporterebbe volentieri a Milanello anche se la sua valutazione supera i 10 milioni di euro. La possibilità di un arrivo del terzino granata unita al possibile rilancio di Mattia De Sciglio potrebbero spingere Abate a trasferirsi altrove.

 

Galliani farà il possibile per non perderlo a parametro zero, ma molto dipenderà dalle scelte di calciomercato del club e dalla volontà del giocatore. La Juventus sembra una destinazione fattibile considerando che Massimiliano Allegri è un suo estimatore e lo accoglierebbe volentieri a Torino, dove però dovrebbe vedersela con Stephan Lichtsteiner un posto sulla fascia destra. Non vanno escluse piste estere dato che Raiola è bravo a piazzare i propri assistiti ovunque. Anche se la priorità di Abate sarà sicuramente quella di rimanere in Italia anche per essere visionato più da vicino da Antonio Conte in chiave nazionale.

 

Redazione MilanLive.it