Manenti: “Milan e Inter in crisi? Colpa dei dirigenti. Berlusconi è un grande”

Giampietro Manenti (Getty Images)
Giampietro Manenti (Getty Images)

Giampietro Manenti, patron del Parma, ha rilasciato un’intervista al quotidiano Libero per parlare della sua avventura difficile alla guida del club gialloblu e ha raccontato anche alcuni aneddoti relativi alle sue attività imprenditoriali. Ma è stato toccato anche il tema relativo alla crisi delle squadre milanesi, Milan ed Inter, che ha così motivato: «Colpa dei dirigenti che non hanno provveduto al ricambio generazionale».

 

Per quanto concerne i rossoneri non si può certo dire che abbia torto. Manca un progetto per rilanciare seriamente il club. I tifosi ormai sono stanchi dell’attuale dirigenza e sperano che Silvio Berlusconi decida di tornare ad investire denaro oppure ceda a nuovi soggetti economici desiderosi di far tornare il Milan ai fasti del passato.

 

Manenti è stato interpellato anche sul patron milanista, sul quale ha detto una semplice battuta: «Beh, Berlusconi è un grande!». Nutre dunque stima nei suoi confronti.

 

Redazione MilanLive.it