Il Milan è in vendita: spunta un dossier Fininvest

Casa Milan (Getty Images)
Casa Milan (Getty Images)

Il Milan è in vendita. A rivelarlo è il quotidiano Il Sole 24 Ore, che spiega che Fininvest ha fatto redarre un dossier dalla banca Lazard apposito per la vendita di quote minoritarie e lo ha inviato ad una decina di investitori internazionali, soprattutto asiatici e degli Stati Uniti.

 

Questo documento rappresenta la base per cominciare i negoziati tra le parti ed è finito anche sulla scrivania dell’ormai famoso Bee Taechaubol, il quale ha già avuto modo di incontrare Silvio Berlusconi in presenza di Pasquale Cannatelli, amministratore delegato di Fininvest. In seguito a questo vertice Mister Bee hanno presente la volontà di cercare investitori asiatici che lo aiutino a rivelare un pacchetto azionario di minoranza del club, chiedendo un’opzione per l’acquisto completo tra qualche anno. Resta da capire se l’uomo d’affari thailandese, presentatosi con una fideiussione del gestore di capitali Edmond de Rothschild, riuscirà nei suoi intenti.

 

Un soggetto accostato al Milan è anche il Dalian Wanda Group, che possiede già il 20% dell’Atletico Madrid e che ha pure acquistato Infront di recente. Per il colosso cinese è fondamentale la possibilità di costruire uno stadio di proprietà, ma il progetto del Portello non lo convince. Intanto il miliardario Wang Jianlin ha già annunciato di avere pronto un miliardo da investire. Vedremo come lo spenderà.

 

In corsa per rilevare quote del Milan c’è anche un gruppo statunitense legato alla società che gestisce il Madison Square Garden di New York.

 

Governance e prezzo rimangono questioni centrali da dibattere. Fininvest è disposta a cedere fino al 40% del club chiedendo anche un coinvolgimento nella costruzione dello stadio. Ma i potenziali investitori vogliono un’opzione per ottenere la maggioranza in futuro. I contatti sono già stati avviati da Silvio Berlusconi in persona, da Pasquale Cannatelli e dal manager Alessandro Franzosi.

 

Per quanto concerne il prezzo, il Cavaliere valuta 1 miliardo di euro il Milan. Ma ora come ora il club non sembra poter andare oltre i 500 milioni. Ma nel dossier inviato agli investitori vengono spiegate le potenzialità di crescita dei ricavi, la forza del brand e l’espansione internazionale.

 

A livello di fatturato il Milan è uscito dalla top 10 europea con 249.7 milioni di euro. Il bilancio è da anni in rosso e quello del 2014 dovrebbe far registrare perdite per circa 50 milioni di euro. Fininvest dà rilievo alla manifesta volontà di costruire uno stadio e al valore di Milanello. Anche se il fiore all’occhiello resta l’espansione del brand all’estero, che può migliorare con le giuste strategie che passano anche attraverso i successi sul campo.

 

Redazione MilanLive.it