Stadio Milan, il progetto rossonero è tra i migliori per Fondazione Fiera

L'interno dello stadio (foto acmilan.com)
L’interno dello stadio (foto acmilan.com)

Dalle pagine del giornale online calcioefinanza.it, si evince che i lavori per portare avanti il progetto di costruzione del nuovo stadio di proprietà del Milan vanno avanti. L’area del Portello, identificata per l’erezione dell’impianto, necessita di una riqualificazione e Benito Benedini, presidente di Fondazione Fiera Milano, proprietaria dell’area, ha affermato che si stanno analizzando i progetti che sono giunti nell’ambito del bando emesso e ha rivelato: “Sei sono i progetti arrivati, quattro sono quelli in valutazione. Di questi due sono quelli a cui guardiamo con più interesse“. E sembra esserci quello rossonero tra i due progetti giudicati al momento migliori.
Successivamente ha chiarito come la Fondazione nello scegliere il vincitore del bando stia tenendo conto delle variabili ambientali e viabilistiche. Necessario è stato ritenuto anche coinvolgere l’amministrazione comunale di Milano nella definizione del piano più adatto alla riqualificazione dell’area.

 

Questo processo tocca molto da vicino la società rossonera, che necessita di un’area urbana rinnovata per realizzare il suo nuovo stadio. Il Portello, infatti, non è stato molto apprezzato dal Dalian Wanda Group, la pretendente alla costruzione dell’impianto con maggiore possibilità economica e che avrebbe annunciato di poter investire fino a un miliardo di dollari nel calcio europeo. Il colosso asiatico, che ha già acquisito Infront e una quota minoritaria dell’Atletico Madrid, vorrebbe rilevare anche parte del Milan ma deve ancora essere convinta dell’area in cui sorgerà la nuova casa del Diavolo. Il club di via Aldo Rossi aspetta dunque l’esito dell’appalto e le decisioni di Comune e Fondazione Fiera Milano, fiducioso di poter iniziare i lavori il prima possibile.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it