Berlusconi disamorato del Milan: anche oggi dribbla Milanello

Filippo Inzaghi e Silvio Berlusconi (foto dal web)
Filippo Inzaghi e Silvio Berlusconi (foto dal web)

Silvio Berlusconi ha ormai preso le distanze dal Milan e da Filippo Inzaghi, prova ne è il fatto che anche oggi salterà la visita del venerdì a Milanello. Lo riporta il Corriere della Sera. La sua presenza al centro sportivo di Carnago era diventata consuetudine, ma è dal 13 febbraio che non si presenta e i motivi della sua assenza si possono intuire.

 

Il presidente rossonero non crede più nella squadra e nell’allenatore. Gli obiettivi che aveva prefissato sono stati presto falliti e ora i suoi pensieri sono rivolti alla ricerca di un nuovo tecnico per la prossima stagione e alla cessione di quote di minoranza del club. Quest’ultima operazione dovrebbe servire ad effettuare delle operazioni di calciomercato in grado di riportare il Milan quanto meno in Europa. Circolano diverse voci su possibili acquirenti, ma al momento Fininvest ha smentito tutte le indiscrezioni emerse.

 

La certezza è che Berlusconi vuole vendere inizialmente la minoranza dell’asset milanista mantenendone il controllo e cercando di riuscire a realizzare il progetto dello stadio, molto caro alla figlia Barbara. Senza l’arrivo di qualche nuovo investitore sarà difficile immaginare che il Milan faccia una campagna acquisti all’altezza e che possa mettere in piedi un’opera come un impianto sportivo. Il Cavaliere da anni ha chiuso i rubinetti e si limita a coprire le perdite di bilancio senza investire per il rilancio del club. Vedremo se nei prossimi mesi sul fronte societario si muoverà qualcosa o meno.

 

Redazione MilanLive.it