Richard Lee, il venditore di Ferrari che propose: “Chi vuole prendere il Milan?”

Berlusconi e Richard Lee (gazzetta.it)
Berlusconi e Richard Lee (gazzetta.it)

La Gazzetta dello Sport di oggi accende i riflettori su una figura che nelle ultime ore si sta facendo largo per quanto riguarda la possibile vendita delle quote del Milan. Si tratta dell’investitore cinese Richard Lee, grande amico di Silvio Berlusconi. I due hanno cenato due sere fa ad Arcore, ma pare senza accennare all’argomento delle quote rossonere, almeno non a livello formale. Lee era già stato ospite del Cavaliere ad ottobre, quando fu visto in tribuna autorità per Milan-Fiorentina.

 

Ma chi è questo elegante 58enne di origine cinese? Richard Lee si è fatto una posizione come ‘venditore’ di auto di lusso in estremo Oriente. La sua mansione principale, dal 1992 ad anni recenti, era quella di accontentare gli sfizi dei ricchi e dei rampolli di Cina e dintorni con la vendita di Ferrari e Maserati, lavoro che gli ha consentito sia di essere insignito da Montezemolo dell’onorificenza dell’Ordine della stella d’Italia, sia di conoscere i più ricchi uomini d’affari d’Asia.

 

E dalla Cina spunta una recente indiscrezione, secondo cui Lee avrebbe radunato 25 amici dai portafogli pieni e proposto:Voglio prendere il Milan, chi ci sta?. Le sue tasche si sono arricchite con la vendita delle Ferrari ma di certo non ha il capitale per un affare così imponente, dunque ha provato a formare una cordata seria ed esosa con questo obiettivo. E la linea preferenziale con l’amico Berlusconi potrebbe anche portarlo a raggiungere lo scopo prima degli altri investitori.

 

Redazione MilanLive.it