Riccardo Saponara (Getty Images)
Riccardo Saponara (Getty Images)

Dopo aver vissuto un anno e mezzo da meteora con la maglia del Milan, Riccardo Saponara è finalmente rinato con l’Empoli. Giovedì, nel turno infrasettimanale ha segnato un gol bellissimo al Napoli, aiutando i toscani a vincere per 4-2. Intervistato da Rtv 38, il trequartista ha spiegato: “Con mister Maurizio Sarri mi sto trovando molto bene, anche molto meglio di quello che pensassi. Non credevo di poter crescere così tanto, sono convinto di poterlo fare ancora e quindi lavorerò giorno dopo giorno per continuare a farlo”.

 

Saponara è poi tornato a parlare del suo periodo in rossonero: “Sono stati due anni complicati al Milan, in cui magari le situazioni hanno fatto si che io entrassi poco in campo però ringrazio la società rossonera di avermi dato la possibilità di andare a giocare e mettermi in mostra. Non credo che il Milan abbia sottovalutato le mie qualità. Gli allenatori in rossonero mi hanno sempre stimato pur concedendomi pochi minuti sul campo per tanti motivi”.

 

Infine un commento sul futuro: “La società ha un diritto di riscatto già fissato per il mio cartellino, non so quello che farà il club, se eserciterà tale diritto o meno, ed a seconda di quello che farà l’Empoli, io faro’ le mie valutazioni insieme al mio agente e vedremo. Nel caso venissi riscattato l’Empoli mi darebbe la possibilità di giocare con continuità, cosa che comunque prenderò in considerazione, e di cui credo di avere ancora bisogno. E’una possibilità ma può succedere qualsiasi cosa”.

 

Redazione MilanLive.it