Andrea Bertolacci (Getty Images)
Andrea Bertolacci (Getty Images)

Le grandi prestazioni offerte in questi mesi con la maglia del Genoa, hanno scatenato numerose voci di mercato riguardo al futuro di Andrea Bertolacci. Qualche settimana fa era stato insistentemente accostato al Milan, in quanto il presidente Berlusconi nutriva grande ammirazione nei confronti del centrocampista italiano. Il gol a San Siro proprio contro i rossoneri è la prova delle grandi doti tecniche del calciatore, che non sono passate inosservate nemmeno al C.t. Antonio Conte che lo ha convocato in Nazionale.

 

Attualmente la situazione contrattuale del calciatore è piuttosto incerta, in quanto il cartellino è in comproprietà tra Roma e Genoa. Proprio qualche giorno fa i due club si sono incontrati per discutere proprio tale situazione. Il presidente genoano Enrico Preziosi appare piuttosto deciso ad acquisire interamente il cartellino del giovane centrocampista classe ’91. La buona amicizia tra lo stesso Preziosi e l’ad rossonero Adriano Galliani potrebbe lasciar sperare ad una possibile trattativa tra i due club.

 

Il calciatore però non appare affatto intenzionato a lasciare Genova. Nonostante la sua carriera potrebbe essere ad un punto di svolta, qualora accettasse la chiamata di un grande club a livello europeo, Bertolacci esclude ogni possibilità di trasferimento: “A Genova sto benissimo… Le città con il mare hanno un valore in più”. Magari si tratta di frasi di circostanza, per allontanare le continue voci sul suo futuro, ma il calciomercato ci ha abituato a tutto.

 

Sempre nel dell’intervista a Sky Sport, Bertolacci ha ricordato con piacere il suo gol al Milan di qualche settimana fa: “Il gol è stato apprezzato in tutta Italia, ho ricevuto molti messaggi di complimenti. Il primo è arrivato dal mio procuratore Alessandro Lucci, che aveva pronosticato un mio gol prima della partita. Un altro messaggio che mi ha fatto piacere è stato quello del mio amico Alessandro Florenzi, anche lui aveva fatto un gran gol la stessa sera. Io e Alessandro siamo grandi amici, siamo sempre in contatto su whatsapp. Il mio primo tifoso è mio nonno, lo sento spesso dopo le partite e mi dà sempre consigli”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it