Dybala (getty images)
Dybala (getty images)

Le parole di Maurizio Zamparini sulla chiusura imminente dell’operazione Paulo Dybala tagliano le gambe al Milan, che si era inserito con prepotenza sulle tracce del giovane talento argentino del Palermo, per il quale Silvio Berlusconi aveva un debole. Un’offerta forte e immediata, che però non può stravolgere la parola data dal patron rosanero alla Juventus.

 

Il tutto è confermato da Alfredo Pedullà, che tramite il suo sito web personale ha annunciato la quasi conclusione delle trattative: “Nulla da fare. Ormai la Juve è al traguardo, l’Inter si è sbattuta forse più del Milan alzando il pressing, ma senza riuscire a sorpassare. E dopo la semifinale di ritorno, come anticipatovi mercoledì 6 maggio, è programmato l’incontro per chiudere l’operazione”.

 

Rispedita al mittente la super-offerta rossonera, che prevedeva anche un inserimento di Franco Vazquez nella trattativa: “L’ultimo tentativo il Milan lo ha fatto due giorni fa. Direttamente da parte di Berlusconi nei riguardi di Zamparini: 36 milioni cash per Paulo Dybala, un’offerta importante (importantissima) per aggiudicarsi il talento argentino sul punto di lasciare il Palermo. Il Milan ne avrebbe aggiunto altri 15 per Vazquez che non è esattamente una priorità, ma Berlusconi avrebbe allargato la trattativa pur di arrivare a Dybala”.

 

Redazione MilanLive.it