Jeremy Menez (Getty Images)
Jeremy Menez (Getty Images)

Jeremy Menez da qualche giorno a questa parte ha subito alcune critiche da parte di ex giocatori del Milan per il fatto di non essere un vero leader e di condizionare negativamente il gioco della squadra ed il rendimento dei compagni di reparto. E’ stato infatti evidenziato che contro la Roma la squadra di Filippo Inzaghi ha tutto sommato giocato un buon calcio riuscendo a far segnare anche Mattia Destro e che tutto ciò è coinciso con l’assenza per squalifica del francese. In pratica l’ex Psg è stato definito un problema.

 

Kevin Menez, agente del numero 7 rossonero, nell’intervista concessa a Footmercato.net, ha così risposto alle critiche: “Inzaghi lo ha sempre difeso, è il secondo assist-man della squadra e ne è capocannoniere. Ha fatto quello che doveva fare anche se si può sempre fare meglio. Le critiche vanno accettate, ma credo che tanti allenatori vorrebbero avere un problema da 16 gol“.

 

Per quanto riguarda le voci di calciomercato, che hanno accostato Menez a Monaco e Liverpool, questo è stato il commento del procuratore: “Jeremy è felice nel Milan. Il club non ci ha detto nulla, quindi non c’è motivo di andarsene. Poi sappiamo bene che nel calcio tutti sono in vendita, ma non siamo stati contattati da nessuno. Jeremy sta bene a Milano, dove ha fatto la migliore stagione della sua carriera. Liverpool e Monaco? Sono voci, come per tutti i giocatori. Uno che segna 16 gol è normale che venga cercato, ma ad oggi non c’è niente“.

 

Redazione MilanLive.it