Gabriel Barbosa e Robinho (Fotos: Ricardo Saibun/ Santos FC)
Gabriel Barbosa e Robinho (Fotos: Ricardo Saibun/ Santos FC)

Ieri il Milan ha rescisso il contratto con Robinho che secondo molti continuerà ora a giocare con il Santos, il club che anni fa lo lanciò nel grande calcio e che oggi è riuscito a farlo tornare in nazionale. Il futuro dell’attaccante brasiliano però non è affatto così scontato. Stando a quanto riportato da lancenet.com.br, infatti, su di lui ci sono diverse altre società. Su di lui, oltre che il Cruzeiro e il Flamengo, c’è anche l’Orlando City di Ricardo Kakà e ad alcuni club del Qatar e della Cina.

 

Robinho è stato al Milan dal 2010 fino al 2014, ha vinto uno scudetto nella stagione 2010-2011 e una Supercoppa Italiana (battendo in finale l’Inter a Pechino). In rossonero ha giocato 108 partite in Serie A, realizzando 25 gol. In totale, comprese quindi le coppe, ha invece giocato 144 partite in rossonero realizzando 32 reti. Numeri tutto sommato positivi, ma se nella prima annata milanista l’ex Real Madrid e Manchester City aveva avuto un rendimento molto positivo con il passare delle stagioni è andato in calando facendo salire l’ira dei tifosi per il suo atteggiamento in campo e per i troppi gol sotto porta sbagliati.

 

Redazione MilanLive.it