Alessio Cerci (Getty Images)
Alessio Cerci (Getty Images)

Di recente Alessio Cerci è stato visto a Marassi per la partita Genoa-Torino e la sua presenza ha scatenato le prime speculazioni in merito ad un suo possibile ritorno in maglia granata. Ma secondo il quotidiano Tuttosport il riavvicinamento tra le parti sarebbe reale, in quanto il giocatore ha voglia di riscattarsi dopo un’annata negativa passata tra Atletico Madrid e Milan. I rossoneri, che lo hanno preso in prestito biennale dai Colchoneros, potrebbero concedergli una nuova chance ma molto dipenderà da chi sarà il futuro allenatore e dall’eventuale cambiamento dell’assetto societario. C’è ancora molta incertezza in casa milanista.

 

Per il Torino riprendere Cerci è molto complicato, essenzialmente per motivi di carattere economico. Lo stipendio dell’esterno d’attacco è più che raddoppiato rispetto ai tempi in cui giocava in granata e quindi servirà un aiuto da parte dell’Atletico Madrid, che sembra comunque disponibile a trattare il prestito in modo tale da cercare di rivalorizzare il giocatore. Il ritorno dell’attuale numero 22 del Milan a Torino dipende molto dalla permanenza sulla panchina del Toro di Giampiero Ventura. Si tratta dell’unico allenatore che è riuscito a farlo esprimere al meglio, facendogli guadagnare la Nazionale (era anche nella fallimentare spedizione al Mondiale in Brasile) e poi l’importante ingaggio dai madrileni. Se si dovesse riproporre la coppia Cerci-Ventura, i tifosi torinisti potrebbero tornare a sognare una nuova qualificazione in Europa League come nella stagione 2013/2014.

 

Redazione MilanLive.it