Silvio Berlusconi (getty images)
Silvio Berlusconi (getty images)

La decisione di Silvio Berlusconi di tenersi la maggioranza del Milan e di reperire solo soci di minoranza è ormai nota a tutti. Le recenti dichiarazioni durante la campagna elettorale in Puglia hanno chiarito le intenzioni del Cavaliere, che però ha lasciato un solo spiraglio ad un’ipotesi cessione totale: “Venderei solo agli sceicchi stile Psg, che possono investire cifre incredibili per rilanciare il Milan“. E proprio su un’idea araba si sta concentrando nelle ultime ore il patron milanista.

 

Come sostiene il Corriere dello Sport, Berlusconi starebbe pensando di affidarsi al main sponsor Fly Emirates per il rilancio del club e quello personale, in qualità ancora di presidente e proprietario assoluto. In attesa delle offerte definitive provenienti dall’estremo oriente, con Bee Taechaubol e la cordata cinese pronte a rilanciare, Berlusconi è intenzionato a contattare i vertici della compagnia aerea degli Emirati Arabi per una nuova proposta commerciale.

 

Berlusconi vuole convincere Emirates ad affiancare non solo la costruzione dello stadio, che presumibilmente porterà proprio il nome della compagnia come per l’impianto dell’Arsenal, ma anche la ripresa economica e tecnica del Milan. Un investimento da 200 milioni per la società di via Aldo Rossi, pronta a mettere come garanzia fisica proprio il prossimo stadio del Portello. E’ questa l’ultima trovata strategica di Berlusconi per restare in sella ricorrendo ad aiuti economici esterni.

 

Redazione MilanLive.it