Galliani e Ancelotti (getty images)
Galliani e Ancelotti (getty images)

In questa giornata si fa un gran parlare del possibile ritorno di Carlo Ancelotti al Milan. Adriano Galliani è da sempre in contatto con l’allenatore di Reggiolo e le telefonate si sono intensificate da quando si è capito che il Real Madrid lo esonererà dopo soli 2 anni, nei quali sono stati comunque conquistati trofei come Champions League, Supercoppa Europea, Mondiale per Club e Coppa del Re. Emissari rossoneri sarebbero già a Madrid.

 

Silvio Berlusconi vorrebbe rifondare il Milan partendo da un allenatore di esperienza e di spessore come Ancelotti, il cui ritorno viene visto come l’ideale anche per riportare un po’ di entusiasmo ad una piazza depressa. Secondo quanto appreso dalla redazione di calciomercato.com all’attuale allenatore dei Blancos sarebbe stato offerto un contratto di 4 anni con un ruolo di manager all’inglese che gli consentirà di avere voce in capitolo in ambito di campagna acquisti.

 

A proposito di calciomercato, per poter investire e rinforzare la squadra saranno necessari investimenti importanti. Galliani ha assicurato che il club farà una grande campagna di rafforzamento in estate e viene lecito domandarsi se essa avverrà attraverso il denaro di Berlusconi oppure con l’aiuto di nuovi soggetti. Secondo calciomercato.com è determinante l’ingresso di nuovi soci, anche di minoranza, che possano immettere i capitali necessari a rilanciare il Milan. E’ utopistico pensare che Carletto possa tornare e accettare una situazione simile a quella delle ultime stagioni, con squadre costruite senza progettazione e senza logica che non hanno ottenuto difatti risultati.

 

Redazione MilanLive.it