Carlo Ancelotti (Getty Images)
Carlo Ancelotti (Getty Images)

Carlo Ancelotti conferma a Il Giornale ciò che aveva dichiarato qualche giorno fa: non tornerà al Milan, nonostante Adriano Galliani oggi volerà a Madrid per convincerlo con una missione letteralmente impossibile. Il tecnico emiliano ha spiegato in una breve intervista i motivi del suo ‘anno sabbatico’ dopo l’addio praticamente certo alla panchina del Real Madrid.

 

Un problema di natura fisica alla base di tutto: “Confermo ciò che ho già detto in conferenza stampa, dovrò restare fermo per via di un’operazione alla cervicale. Ho una stenosi in avanzamento che mi dà prurito alle mani e per non rischiare nulla preferisco intervenire prima che mi dia fastidio anche alle gambe. Nulla di serio ma non so quanto tempo mi servirà per riprendermi pienamente e ricominciare a lavorare sul campo“.

 

La motivazione delicata esclude dunque un ritorno in rossonero, nonostante le lusinghe: “Sarà un piacere avere Galliani a cena come mio ospite stasera, ma non potrà farmi cambiare idea. Ho fatto una promessa: tornerò un giorno al Milan, in Italia posso allenare solo i rossoneri, ma non ora. Il futuro? Il club ha voglia di investire e progetti ambiziosi, sono sicuro che in poco tempo torneranno i risultati ed i grandi campioni“.

 

Redazione MilanLive.it