Unai Emery
Unai Emery

Il Milan è volato in Spagna per provare a convincere Carlo Ancelotti a tornare a sedersi sulla panchina rossonera, ma la società non vuole farsi trovare impreparata e ha già pronte diverse alternative. Re Carlo infatti sembra intenzionato ad un anno di stop dopo le due stagioni particolarmente stressanti con il Real Madrid. I due nomi più caldi sono quelli di Vincenzo Montella, che probabilmente lascerà la Fiorentina, e del tecnico del Siviglia Unai Emery: l’anno scorso ha portato il club a vincere l’Europa League battendo in finale il Benfica, quest’anno, dopo aver asfaltato (5-0 totale fra andata e ritorno) proprio i viola di Montella in semifinale, tenta il bis contro il Dnipro. Unai, proprio come Montella, piace da tempo: già l’anno scorso il Milan ha provato a convincerlo, e quest’anno, dopo un’altra stagione ricca di successi (per lui) e povera di soddisfazione (per i rossoneri) la società ha capito che per ripartire c’è bisogno proprio di uno come Emery, che arriverebbe a Milanello con molto più potere di quanto non avrebbe avuto un anno fa.

 

E attenzione alle sorprese: secondo quanto riportato da SportMediaset, il tecnico del Siviglia avrebbe già firmato un accordo con la società rossonera. Intervistato da calciomercato.com, il direttore sportivo del club andaluso, Monchi, ha preso tempo: “Parlerò solo dopo la finale di Europa League, il 27 maggio, contro il Dnipro”.

 

Redazione MilanLive.it