Vincenzo Montella (getty images)
Vincenzo Montella (getty images)

Filippo Inzaghi l’anno prossimo non sarà più l’allenatore del Milan. Ha fallito, ha deluso. Certo, le colpe non sono solo le sue, ma la squadra per ripartire ha bisogno di una rifondazione totale. Il presidente Silvio Berlusconi e il suo braccio destro Adriano Galliani sognano di riportare a Milano Carlo Ancelotti. Una valida alternativa resta però Vincenzo Montella che sembrerebbe essere ad un passo dall’addio alla Fiorentina. Il tecnico dei viola, intervistato da Sky Sport al termine della partita che la sua squadra ha vinto a Palermo, ha infatti parlato di futuro: “Con Della Valle c’è un patto d’onore che prevede che le parti possano decidere cosa fare nonostante il contratto scritto”.

 

Il tecnico toscano ha poi spiegato le voci sulla clausola di rescissione “Ormai è chiaro: la clausola in pratica non esiste. Ho bisogno di fare delle valutazioni anche in base agli obiettivi della squadra per l’anno prossimo e alle mie possibilità. Devo capire se posso contribuire a raggiungere certi obiettivi. Io ho già fatto le mie valutazioni con la società, non devo liberarmi da niente: dobbiamo solo chiarirci. Il contratto lungo? Forse c’erano delle ambizioni che sono state raggiunte prima del tempo previsto“.

 

Redazione MilanLive.it