Andrea Ranocchia e Marco van Ginkel (Getty Images)
Andrea Ranocchia e Marco van Ginkel (Getty Images)

Marco van Ginkel, dopo una prima parte di stagione anonima a causa di infortuni e di esclusioni, ha trovato continuità di impiego essendo stato schierato come titolare nelle ultime 11 partite consecutive del Milan. Il rendimento del centrocampista olandese è migliorato di gara in gara. Contro la Roma è arrivato il primo gol con la maglia rossonera e contro il Torino è stato protagonista con un assist a Stephan El Shaarawy e un rigore guadagnato (poi segnato da Giampaolo Pazzini).

 

Il cartellino del talentuoso 22enne appartiene al Chelsea, che lo ha concesso in prestito secco al Milan nell’ultima sessione estiva di calciomercato. Van Ginkel in teoria dovrebbe tornare a Londra a fine stagione, ma non è escluso che il club di via Aldo Rossi chieda ai Blues di poter rinnovare il prestito per un altro anno. Lo rivela il Daily Mirror.

 

Filippo Inzaghi ha elogiato il centrocampista numero 21 della sua squadra auspicando che rimanga: “Stiamo iniziando a vedere un grande giocatore, sfortunatamente non è di nostra proprietà. E’ molto bravo in allenamento. Il Chelsea ha grandi centrocampisti e lui ha bisogno di giocare. La mia volontà sarebbe quello di tenerlo, perché può darci una mano“. Ma il futuro di Pippo sarà lontano dalla panchina milanista e dunque la permanenza di Van Ginkel dipenderà anche dal prossimo allenatore, oltre che dal Chelsea.

 

Redazione MilanLive.it