Milan, rischio sanzioni dall’Uefa per la netta regressione finanziaria

Barbara Berlusconi e Silvio Berlusconi (Getty Images)
Barbara Berlusconi e Silvio Berlusconi (Getty Images)

La Repubblica mette paura al Milan ed ai suoi tifosi. Il club rossoneri infatti è nell’occhio del mirino dell’Uefa e del tanto temuto Financial Fair Play voluto a tutti i costi da Michael Platini. L’edizione odierna del quotidiano nazionale parla di una sanzione salata pronta nei confronti del club di via Aldo Rossi nel momento in cui la squadra tornerà a disputare le competizioni europee.

 

Il motivo? Le ultime tre annate di bilancio assolutamente in regressione finanziaria, visto il debito complessivo che ammonterebbe a 98,3 milioni di euro. Il deficit del Milan rischierebbe persino di peggiorare nel 2015, vista la seconda assenza consecutiva dalle coppe europee e la conseguente assenza di ricavi sui diritti televisivi e sulle presenze di botteghino.

 

Inoltre il fatturato del Milan si basa nell’85% circa sui debiti e fidejussioni delle banche e sui finanziatori esterni, Fininvest su tutti. Berlusconi al momento appare costretto all’ennesima ricapitalizzazione, ecco perché urge trovare investitori stranieri e facoltosi che diano una mano consistente al patron rossonero. Ma la stangata dell’Uefa al momento appare inevitabile.

 

Redazione MilanLive.it