Berlusconi metterà 150 milioni per il mercato, Bee nel Milan con potere di veto

Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (foto by calcioefinanza.it)
Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (foto by calcioefinanza.it)

Il Corriere della Sera spiega che l’accordo tra Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol prevede che sia il primo a farsi carico degli investimenti per il calciomercato estivo. Il budget a disposizione di Adriano Galliani dovrebbe aggirarsi attorno ai 150 milioni di euro. L’uomo d’affari thailandese ne verserà 480 a Fininvest per acquisire il 48% delle quote azionarie e al momento non sembra prevista una eventuale scalata per diventare proprietario della maggioranza del club. Seppur non vada esclusa in futuro. E’ invece in programma una IPO (offerta pubblica iniziale) su una Borsa asiatica, probabilmente Hong Kong (cui sta lavorando anche un italiano, Federico Bazzoni, capo M&A per la banca cinese Citic Securities), che Mr Bee ha ottenuto di gestire in totale autonomia.

 

Silvio Berlusconi rimane Presidente del Milan, così come la figlia Barbara e Adriano Galliani restano amministratori delegati, ma il broker asiatico avendo acquisendo quote superiori al 33% avrà il diritto di veto nelle assemblee straordinarie. Senza il suo voto, per esempio, non può essere approvato un aumento di capitale. Lo spiega il quotidiano Il Giornale evidenziando anche come la società rossonera abbia ottenuto una valutazione enorme (1 miliardo) rapportata a quella di Juventus (300 milioni) e Inter (292). Il Manchester United vale 2,5 miliardi, ma ne fattura circa 550 all’anno e cioè quasi il doppio del Milan. Fininvest aveva il club iscritto a bilancio per un totale di 361 milioni, cedendone il 48% a 480 milioni realizza una plusvalenza molto importante.

 

Redazione MilanLive.it