L’agente di Pato rivela: “Sogna il ritorno in Europa, magari in Italia”

Alexandre Pato (Getty Images)
Alexandre Pato (Getty Images)

Uno dei rimpianti più grandi del Milan degli ultimi anni, è stato Alexandre Pato. Nel bene o nel male. Nel bene perché già dai primi allenamenti, Carlo Ancelotti e il suo staff capirono che si trattava di un grande campione dal potenziale quasi illimitato. Infatti nei primi anni al Milan, da appena 18enne, ha dimostrato di essere già pronto a competere con i più grandi. Successivamente però, complici alcune scelte sbagliate da parte di Milan Lab, il brasiliano ha cominciato una fase discendente davvero preoccupante. Adriano Galliani aveva comunque avuto la possibilità di cederlo per una grossa cifra al PSG nonostante la fase negativa che stava attraversando il suo rendimennto, ma la società bloccò l’operazione. L’ad rossonero non chiuse neppure la trattativa che aveva imbastito con il City per portare a Milanello Carlos Tevez.

 

Alla fine Pato ritornò in Brasile, dove però non è mai riuscito a raggiungere i livelli d’un tempo. Adesso il calciatore vorrebbe ritornare in Europa per dimostrare che non è ancora finito. L’agente dell’attuale attaccante del San Paolo in prestito dal Corinthians, Gilmar Veloz, ai microfoni di Gianlucadimarzio.com ha dichiarato: “Sta lavorando bene perché vorrebbe tornare in Europa. Magari in Italia, perché no, ma a lui piacerebbe tornare in Europa a prescindere dal campionato. Sarebbe anche disposto ad abbassarsi lo stipendio, visto e considerato che in Brasile guadagna tanti soldi. Per il momento non ci sono offerte ufficiali da parte di nessuno, ma per questo c’è ancora tempo”.

 

Redazione MilanLive.it