Tanti auguri Mister! Carlo Ancelotti spegne oggi 56 candeline

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti

Una vera e propria bandiera, un simbolo del Milan e anche del calcio italiano. Oggi si festeggia il compleanno di Carlo Ancelotti, ex centrocampista e attuale allenatore di successo, che spegne 56 candeline. L’ex milanista, attualmente in Canada dove sta svolgendo il decorso post-operatorio per un intervento alla cervicale, è uno dei tecnici più ammirati del mondo, avendo portato a casa in carriera ben tre Champions League, record che detiene a pari meritò con il britannico Bob Paisley.

 

Ancelotti nasce a Reggiolo il 10 giugno 1959. Da calciatore si impone subito per la forza fisica e l’intelligenza tattica, divenendo un grande centrocampista, dapprima con la maglia del Parma, poi con quella della Roma fino al 1987. Nel Milan raggiunge l’apice della carriera trionfando anche in Europa nell’era Sacchi. Si ritirerà nel 1992 lasciando il suo posto a centrocampo al giovane Demetrio Albertini.

 

Storia affascinante anche da allenatore: Sacchi lo vuole come vice nell’esperienza da c.t. ai Mondiali del 1994. Poi comincia a camminare con le proprie gambe, guidando la Reggiana, il Parma e la Juventus. Nel 2001 sbarca a Milanello, chiamato da Silvio Berlusconi per riportare in vetta i rossoneri. Sarà per otto anni il leader di uno dei Milan più forti e vincenti di sempre. Dal 2009 diventerà girovago all’estero ottenendo successi sulle panchina di Chelsea, Psg e Real Madrid. Il palmarès dice tutto: da calciatore vanta 3 scudetti e 2 Coppe dei Campioni, mentre da tecnico oltre alle suddette tre Champions (due con il Milan) si è pregiato della conquista di uno scudetto italiano, una Premier inglese, un titolo di Francia e una Coppa Uefa ai tempi di Parma.

 

Redazione MilanLive.it