Ag. Muntari: “Galliani dispiaciuto per la rescissione, ma non era nei piani del Milan”

Sulley Muntari (Getty Images)
Sulley Muntari (Getty Images)

Il rapporto tra Milan e Sulley Muntari è andato di anno in anno sgretolandosi, fino alla rescissione consensuale a cui si è arrivati proprio in giornata. Il suo apporto alla squadra negli ultimi anni è stato tutt’altro che sufficiente: fischiato dai tifosi e abbandonato (negli ultimi mesi) anche da Inzaghi. Addirittura due mesi prima della fine della stagione decise, insieme alla società, di non essere più convocato per le partite future. Un rapporto, forse, finito anche troppo tardi. Ai microfoni di Milan Channel è intervenuto l’agente del ghanese, Federico Pastorello, ha riferito che nonostante l’addio, il calciatore era comunque molto legata alla società: “Sulley è legatissimo al Milan, a Galliani e a tutto il club, ma – rivela – si è reso conto che il suo periodo al Milan è terminato e così si è arrivati a questa decisione”.

 

Poi ha raccontato in breve anche il rapporto con Adriano Galliani e il dispiacere da parte di entrambi per la rescissione avvenuta: “Questa mattina Galliani si è dimostrato ancora una volta molto sensibile, era dispiaciuto per questa cosa, ma il calcio è anche questo. Muntari ha capito che non rientrava nei piani tecnici della società e quindi non ha voluto essere un peso per la società.

Infine sul futuro e sulle possibili destinazioni (si era parlato di un possibile approdo nella MLS), ha dichiarato: “Ancora nulla per ora, ci sono stati solo dei contatti con qualche squadra. Sulley ha grandi doti umane, è un ragazzo straordinario”.

 

Redazione MilanLive.it