Stadio Milan (acmilan.com)
Stadio Milan (acmilan.com)

C’è ancora molta incertezza in merito alla possibilità che il Milan riesca a realizzare il proprio stadio al Portello. Domani Fondazione Fiera Milano, salvo nuovi rinvii, dovrebbe prendere la decisione definitiva sul bando per l’assegnazione della riqualificazione dei Padiglioni 1 e 2 della vecchia Fiera. In corsa con il progetto del club di via Aldo Rossi c’è la Milano Alta del gruppo Vitali. Filtra pessimismo negli ambienti rossoneri e non solo. Per questo motivo si stanno valutando anche altre aree nelle quali poter eventualmente costruire l’impianto. Tra le ipotesi figura anche Sesto San Giovanni.

 

Proprio per quanto concerne quest’ultima idea, MilanoToday ha interpellato il vicepresidente del Consiglio comunale della città Roberto Di Stefano per capire qual è la situazione: “Accolgo con favore l’inserimento di Sesto San Giovanni fra i luoghi deputati a realizzare il nuovo stadio del Milan, se non sarà possibile edificarlo al Portello. Anzi, in caso di vittoria del centrodestra alle prossime elezioni cittadine sarà sicuramente un progetto che ci interessa“.

 

L’esponente di Forza Italia è convinto che il progetto sarebbe ottimo per rilanciare e valorizzare Sesto San Giovanni: “La riqualificazione delle aree Falk, oltre a essere rallentata dalla crisi economica, che ha colpito in particolare l’edilizia, non potrà essere completata solo grazie alla città della ricerca e della salute. Ben venga quindi un nuovo progetto che, oltre ad affiancarsi, stimolandoli, agli altri già in cantiere, possa dare un impulso in una direzione diversa”.

 

Sesto San Giovanni – conclude Di Stefano – è da sempre considerata una città dormitorio, priva di attrattive, che possano convogliarvi visitatori. Lo stadio del Milan, i progetti commerciali e di riqualificazione a esso legati, potrebbero finalmente invertire questa tendenza, portando a Sesto, nell’arco dell’intera settimana, persone interessate alle partite, ai negozi e ai musei a tema che sarebbero realizzati nei suoi dintorni. Il notevole indotto economico che ne deriverebbe gioverebbe, sia alle esangui casse comunali, sia ai commercianti del luogo. Un’occasione da non perdere, se ci sarà per questo, mi attiverò immediatamente con il presidente Berlusconi, invitandolo a prendere in seria considerazione l’opzione Sesto, offrendogli fin d’ora il mio incondizionato appoggio”.

 

Il Milan incassa dunque il sì da parte di un politico influente a Sesto San Giovanni, ma prima di considerare questa opzione attende di sapere da Fondazione Fiera Milano se il progetto stadio potrà essere realizzato al Portello così come voluto da Barbara Berlusconi.

 

Redazione MilanLive.it