Savic e Maksimovic, il Milan prepara le alternative in difesa

Stefan Savic (Getty Images)
Stefan Savic (Getty Images)

Alessio Romagnoli è ormai notoriamente la prima scelta per la difesa del Milan, anche se l’affare con la Roma è tutt’altro che concluso. Secondo l’edizione odierna di Tuttosport i rossoneri sono obbligati a pensare ad un piano B, ovvero a nomi alternativi qualora le pretese della Roma per il giovane stopper non tenderanno ad abbassarsi. Il difensore mancino classe ’95 è valutato 30 milioni di euro, ed in attesa della prossima offerta il Milan studia altri profili per il proprio pacchetto arretrato.

 

Due difensori slavi nel mirino dei rossoneri, entrambi assolutamente graditi a Sinisa Mihajlovic proprio per via delle rispettive origini culturali e geografiche. Il primo nome è quello di Stefan Savic, stopper mancino della Fiorentina, giocatore che meglio rappresenterebbe un’alternativa a Romagnoli proprio per le simili caratteristiche tecniche e fisiche. Il difensore viola è valutato non meno di 15 milioni di euro ed il suo agente ha lasciato aperta una porticina per un futuro in maglia rossonera.

 

L’altro è un nome ormai noto alle cronache Milan, ovvero Nikola Maksimovic, molto stimato da Mihajlovic che anni fa lo ha lanciato nella Nazionale serba. Il classe ’91 è un titolarissimo del Torino, club che difficilmente si priverà di un giocatore come lui, ma di fronte ad un rilancio rossonero superiore ai 12-15 milioni se ne potrebbe parlare in maniera concreta. Anche se Romagnoli resta con distacco la prima scelta.

 

Redazione Milanlive.it