lodetti

Intervenuto su Milan Channel, l’ex giocatore dei rossoneri Giovannino Lodetti, ha analizzato la crescita di alcuni grandi talenti del settore giovanile del Milan: “Io sono per i giovani ma nel caso arrivino piano piano e al momento giusto, proprio come sta facendo Davide Calabria. Così si può mettere in difficoltà il titolare. Il ragazzo è un giocatore che ti da affidabilità, cresce partita dopo partita, è stato inserito nella rosa e al momento giusto l’allenatore l’ha schierato, per me farà molto bene”.

 

In passato però sono stati commessi degli errori non da poco con i giovani talenti cresciuti nel settore giovanile del Milan: “Non voglio fare nomi ma abbiamo avuto 6-7 giocatori dalla Primavera negli ultimi 2-3 anni che non farli giocare per far giocare quelli che abbiamo è stato un delitto. Per me M’Baye Niang, così come Hachim Mastour e Stephan El Shaarawy è diventato giocatore troppo in fretta, non ha avuto tempo di maturare. Sembrano dei fenomeni ma quando hanno delle difficoltà non sono ancora pronti. Spero comunque che Genova abbia fatto bene all’attaccante francese perché le qualità le ha, ci si aspetta di più rispetto a quello che aveva fatto vedere da noi, anche se comunque ha una bella concorrenza davanti”.

 

Redazione MilanLive.it