Daniele Baselli (Getty Images)
Daniele Baselli (Getty Images)

Daniele Baselli per molte settimane è stato accostato al Milan e a più riprese sembrava potesse essere vicino all’approdo in rossonero, in virtù di un diritto morale di prelazione che Adriano Galliani si era guadagnato nel corso della trattativa avvenuta con l’Atalanta nell’ultima sessione invernale di calciomercato. Ma poi il club di via Aldo Rossi ha deciso di puntare su Andrea Bertolacci e su José Mauri, così il talentuoso regista si è trasferito al Torino insieme a Davide Zappacosta.

 

Il quotidiano Tuttosport ha intervistato Baselli e gli ha chiesto spiegazioni proprio sul suo mancato trasferimento al Milan: “So che c’erano accordi morali tra i presidenti, ma in fin dei conti niente di veramente concreto. Infatti non ci ho mai dato peso. Invece il Torino ha agito con i fatti e non avrei avuto nemmeno mezzo motivo per dire no. Bonaventura mi aveva parlato molto bene del Milan, ma mica decido io: non si è fatto sotto in maniera concreta. Ora sono in un altro grande club come il Toro che ha formulato una proposta serie a concreta. Stop“.

 

Il Milan quindi non si è mai veramente fatto avanti al termine del campionato per acquistare Baselli. Qualche sondaggio magari, ma nessuna proposta reale. Il ragazzo si è così trasferito alla corte di Giampiero Ventura, allenatore che può aiutarlo a crescere molto facendo emergere tutto il suo talento e le sue qualità.

 

Redazione MilanLive.it