Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Il Milan finora ha mantenuto un atteggiamento abbastanza attendista per quanto riguarda l’affare Zlatan Ibrahimovic. Adriano Galliani spera che sia il giocatore stesso, con l’aiuto di Mino Raiola, a liberarsi dal Paris Saint Germain. La dirigenza di via Aldo Rossi si augura che le parti arrivino ad una sorta di rottura o comunque a un divorzio consensuale del quale poi approfittarne per mettere sotto contratto lo svedese. Ma i parigini non sembrano intenzionati a liberarsi gratuitamente del loro numero 10 e pretendono sicuramente un indennizzo economico anche se il centravanti 33enne va in scadenza di contratto tra meno di un anno. I rossoneri sono disposti a corrisponderlo, ma solo se non si tratta di una cifra elevata.

 

Intanto Claudio Raimondi, noto giornalista esperto di calciomercato, ai microfoni di Sportmediaset ha rivelato che Ibrahimovic vuole che siano Milan e PSG ad esporsi. Non intende fare lui la prima mossa o lasciarla effettuare al suo agente Raiola. Devono essere i due club a muoversi per trattare l’eventuale trasferimento. La certezza intanto è che lo svedese l’1 agosto giocherà la Supercoppa di Francia con la squadra di Laurent Blanc. Poi da lunedì 3 agosto si entrerà nella fase calda e forse decisiva. La trattativa per il ritorno di Ibra a Milanello potrebbe decollare.

 

Redazione MilanLive.it