Axel Witsel e Igor Denisov (Gety Images)
Axel Witsel e Igor Denisov (Gety Images)

Il centrocampo del Milan in questa sessione estiva di calciomercato si è rinforzato con Andrea Bertolacci e José Mauri, due talenti dalle buone prospettive future, ma sono in molti a ritenere che non bastino e ad evidenziare che servirebbe un grande colpo nel reparto per fare un salto di qualità importante. Il sogno rossonero sembra essere Axel Witsel dello Zenit San Pietroburgo.

 

Ai microfoni de IlSussidiario.net è intervenuto Riccardo Napolitato, intermediario della trattativa, che ha spiegato qual è la situazione in questo momento: “Trattativa bloccata? Assolutamente no, il Milan continua a trattare Witsel. Non è un affare semplice, per questo i rossoneri si muovono con molta cautela. La stima di Berlusconi è un segnale importante per noi e per il ragazzo, ci fa molto piacere. D’altronde il presidente rossonero ha sempre avuto un occhio particolare per i grandi giocatori. Credo che i rossoneri faranno di tutto per consegnare a Mihajlovic un pezzo da novanta come Witsel, il ragazzo aspetta e sarebbe entusiasta dell’approdo in maglia rossonera. Sarebbe un matrimonio perfetto”.

 

Il Milan sta dunque trattando a fari spenti il giocatore, ma lo Zenit chiede circa 35-40 milioni di euro per vendere la propria stella. Proprio il prezzo del centrocampista belga rappresenta l’ostacolo principale alla riuscita dell’affare. Sull’ex Benfica ci sono anche Juventus, Chelsea e Paris Saint Germain.

 

Redazione MilanLive.it