Sinisa Mihajlovic (getty images)
Sinisa Mihajlovic (getty images)

L’attenuante numero uno è la condizione fisico-atletica del Bayern Monaco, nettamente superiore a quella del Milan, visto che i bavaresi hanno già iniziato la stagione ufficiale giocando la Supercoppa contro il Wolfsburg e tra pochi giorni esordiranno anche in Bundesliga. I rossoneri invece hanno ancora diciotto giorni di tempo per prepararsi al nuovo campionato, anche se con prestazioni scialbe e rallentate come quella di ieri sera non si può ancora dormire sonni tranquilli.

 

Sinisa Mihajlovic nel post-partita ha mostrato tutta la sua delusione; il serbo non vorrebbe perdere mai, si innervosisce particolarmente in caso di prestazione negativa, pur sapendo di avere tempo e possibilità di migliorare e cancellare questo ko estivo: “Loro erano più brillanti di noi e con la loro forza sanno mettere in difficoltà tutti. Non ci sono scusanti, noi sotto tutti i punti di vista dovevamo fare di più, soprattutto in termini di coraggio e di personalità. Loro hanno giocato sul possesso e sul recupero. Abbiamo comunque dei demeriti, si può perdere ma giocando con coraggio. Noi possiamo fare di più e dobbiamo fare di più”.

 

Ha stupito l’esperimento tattico di Mihajlovic, che mantenendo il suo 4-3-1-2 ha però schierato alcuni giocatori in ruoli diversi: “Ho fatto giocare Bonaventura come mezzala perchè lui può ricoprire più ruoli. Siamo ancora in una fase di rodaggio e vogliamo capire dove mettere i giocatori, nel posto giusto. Bonaventura può fare il trequartista, con caratteristiche diverse rispetto a Honda e Menez”.

 

Redazione MilanLive.it