Bee Taechaubol (foto dal web)
Bee Taechaubol (foto dal web)

Mr. Bee al lavoro in queste settimane per chiudere al più presto l’affare Milan; il broker thailandese, dopo aver firmato il patto vincolante con Silvio Berlusconi, vuole affrettare i tempi e non aspettare la scadenza di fine settembre, sperando di chiudere tale acquisizione entro il 31 agosto prossimo. Il team di Bee sta cercando quindi di chiudere, con l’uomo d’affari pronto a tornare a Milano per incontrare i vertici Fininvest già alla fine di questo mese.

 

Il motivo? Secondo la Gazzetta dello Sport Bee starebbe preparando un piano commerciale e di marketing molto ambizioso ed a largo raggio per quanto riguarda il mercato orientale. Nei patti con Berlusconi è stato deciso di assegnare al nuovo investitore ampia libertà di azione per questa fascia geografica, nella quale opererà per ottenere un fatturato super, previsto in 350 milioni di incasso annuo. Una cifra sproporzionata e per ora poco realistica, visto che il Barcellona nell’ultimo anno ha totalizzato dall’estero solo 179 milioni.

 

Ma Bee punta sulla Cina, punto focale del suo core business; sfrutterà i buoni rapporti già instaurati tra il Governo locale ed il Milan, lavorando in primis sul progetto già approvato dell’apertura di scuole calcio in tutto il paese proprio affiliate al club rossonero. Poi il Milan sarà punto di riferimento di qualsiasi evento calcistico internazionale. Lo sviluppo proseguirà con la riproduzione di Casa Milan, MilanLab e Milan Corner espansi in tutto l’esteso paese asiatico. Per non parlare di tournée ed eventi che porteranno grandi numeri nelle casse di Milanello.

 

Redazione MilanLive.it