Zdenek Zeman (Getty Images)
Zdenek Zeman (Getty Images)

Si mette male per Zdenek Zeman. Quattro partite da allenatore del Lugano, tre sconfitte e una vittoria. L’ultima è davvero clamorosa. 6-1 contro il Grasshoppers, con il primo gol arrivato dopo soli 28 secondi di gioco. Il suo futuro ora è in bilico. Il tecnico boemo giocherà le prossime due partite contro il Basilea e contro lo Young Boys. Non due gare semplici. Se però dovessero arrivare altre batoste così l’esonero sarebbe probabilmente immediato. “Non mi aspettavo una prova del genere – ha ammesso Zeman come riportato da TuttosportSperavo che la vittoria contro il Vaduz ci avesse dato serenità: evidentemente qualcuno si deve essere montato la testa. La colpa naturalmente è anche mia, da allenatore di questa squadra”.

 

Nel Lugano giocano anche due ex giocatori del Milan come Mario Piccinocchi e Alessandro Mastalli. Il centrocampista è già diventato titolare. L’ex capitano della Primavera invece non riesce ancora a trovare spazio.

 

Redazione MilanLive.it