Il Milan a Shanghai (foto acmilan.com)
Il Milan a Shanghai (foto acmilan.com)

L’arrivo di Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Milan ha portato una vera e propria rivoluzione anche nello staff tecnico della squadra. Della passata gestione Filippo Inzaghi, infatti, è rimasto un solo reduce, Alfredo Magni. Il preparatore dei portieri, come riportato da Tuttosport, ha riscontrato un grande successo presso gli estremi difensori rossoneri durante la scorsa stagione, così la società e il tecnico serbo hanno deciso di puntare nuovamente sulla sua metodologia.

 

Il “metodo-Magni” che il Milan adotterà per questa stagione prevede uno staff ad hoc per i portieri in rosa, con la presenza di due componenti che affiancheranno Magni nel suo lavoro: queste due figure sono quelle di Giorgio Bianchi, ex preparatore dei portieri della Primavera, e di Luigi Ragno, da anni al lavoro nel Settore Giovanile rossonero. Questo ristretto staff specifico lavorerà a contatto sia con i tre portieri della Prima Squadra (Diego Lopez, Christian Abbiati e Gianluigi Donnarumma) sia con quelli della Primavera (Alessandro Livieri, Luca Crosta e Fabio Cancelli) per uniformare la preparazione dei sei estremi difensori.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it