Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

La Gazzetta dello Sport in edicola oggi ribadisce le indiscrezioni emerse nella serata di ieri. Zlatan Ibrahimovic ha incontrato Nasser al-Khelaifi, presidente del Paris Saint Germain, e gli è stata ribadita la volontà del club di tenerlo perché è troppo importante per la squadra. Un summit che non è andato come si aspettava Adriano Galliani, il quale di recente ha dichiarato che lo svedese si fosse liberato, il Milan sarebbe stato in pole position per il suo acquisto. Ma il giocatore non si libererà affatto. Non ci sarà nessuna rottura tra lui e la società parigina. Se i rossoneri vorranno fare un ultimo disperato tentativo dovranno presentarsi a Parigi con un’offerta convincente, difficile al momento che si possa concretizzare quest’ipotesi. Ovviamente sappiamo che in periodo di calciomercato può sempre succedere di tutto e che i colpi di scena sono dietro l’angolo, ma in questo momento ci sentiamo di dire che l’operazione è praticamente impossibile.

 

Già ieri nel pomeriggio Mino Raiola ad una tv olandese aveva dichiarato quanto segue su Ibrahimovic: “È escluso un trasferimento. Zlatan è troppo importante per i proprietari qatarioti del Paris Saint Germain“. Si sa che le parole del noto agente non vanno sempre prese alla lettera, ma questa volta probabilmente non sta affatto mentendo. Il Milan a questo punto si concentrerà sull’acquisto di un centrocampista, vera priorità per Sinisa Mihajlovic.

 

Redazione MilanLive.it