Stefano Peduzzi

Il tempo delle chiacchiere è finito. Domenica si parte, sul serio. Qualcuno si è un po’ illuso vedendo il Milan lunedì sera nel debutto a San Siro. Calma, ragazzi. Un conto è affrontare un avversario di Serie B, un conto è il campionato. Il calcio vero è un’altra cosa. Ricordatevi gli esordi del Milan di Seedorf e Inzaghi, tanto per fare qualche esempio recente. Guai a illudersi ora, insomma.

Ecco, a Firenze sarà subito un test vero, contro una squadra ricostruita dopo l’era Montella. Il precampionato dei viola è stato eccellente, con le vittorie su Barcellona e Chelsea che hanno messo la squadra di Paulo Sousa a ridosso delle squadre che lotteranno per la zona Champions.
A proposito, domani partirà il campionato più equilibrato degli ultimi anni. Le concorrenti della Juventus si sono avvicinate ai campioni d’Italia che hanno perso tre pezzi importantissimi come Pirlo, Vidal e, soprattutto, Carlitos Tevez. Le altre si sono rafforzate bene: dalla Roma all’Inter fino ad un Milan che aspetta ancora due tasselli importanti.
In avanti il sogno è sempre Zlatan Ibrahimovic, a centrocampo dovrebbe arrivare Soriano. Occhio poi alle cessioni: non è da escludere una partenza last minute di uno o due giocatori che potrebbero trovare poco spazio senza le Coppe europee. A Montolivo e Menez fischieranno le orecchie…
Buon campionato a tutti!

 

Stefano Peduzzi – @stepeduzzi