Rodrigo Ely & Alessio Romagnoli (Getty Images)
Rodrigo Ely & Alessio Romagnoli (Getty Images)

Ora si fa sul serio. Siamo arrivati alla vigilia dell’esordio in campionato del Milan e tutto l’ambiente si è caricato per iniziare nel modo migliore una stagione che deve profumare di riscatto. Sul percorso dei rossoneri, però, c’è subito un ostacolo complesso, rappresentato dalla nuova Fiorentina di Paulo Sousa. Al Franchi, dove vincere non è mai facile per nessuno, la squadra di Sinisa Mihajlovic dovrà sbagliare il meno possibile, in primis dalla difesa dove gli occhi sono tutti puntati sulla coppia centrale formata da Rodrigo Ely e Alessio Romagnoli.

 

Uno classe 1993, l’altro 1995: 41 anni in due per erigere una diga davanti al portierone Diego Lopez e far dimenticare gli orrori difensivi dello scorso anno. Il tecnico serbo, già classificato come “manager inglese”, dimostra di non aver paura di affidare le chiavi della retroguardia a due giovanissimi e punta sulla loro bravura e voglia di mettersi in mostra per fermare gli attaccanti della Fiorentina, che nelle amichevoli estive sono stati capaci di perforare squadre come Barcellona e Chelsea. Come riporta stamane il quotidiano torinese Tuttosport, la conferma del duo Ely-Romagnoli contro i viola è arrivata immediatamente dopo la vittoria in Coppa Italia contro il Perugia. L’ex Avellino e l’ex RomaSampdoria sono stati perfetti, sia in chiusura che in fase d’impostazione ed hanno spazzato via ogni paura e perplessità sulla loro tenuta con una maglia così importante. L’avversario, sicuramente, non era di primissimo livello, ma i segnali sono stati davvero positivi ed è per questo che domani a Firenze ci sarà la cosiddetta “prova del nove”. Ely e Romagnoli finiranno sicuramente sotto esame, perchè questo è il calcio italiano e nel Milan gli errori non sono ammessi, tuttavia se una prova eccellente dovrà poi essere confermata, una prestazione disastrosa potrà essere riscattata in breve tempo. Le premesse, però, fanno ben sperare.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it