Curva Sud Milan (Getty Images)
Curva Sud Milan (Getty Images)

Non sono bastati i circa 85 milioni di euro spesi sul mercato, un nuovo allenatore con tanto di staff al seguito ed un precampionato che a livello di risultati è persino da considerarsi positivo. I tifosi del Milan, in particolare la frangia più calda della Curva Sud, annunciano per questa sera contro l’Empoli l’ennesima contestazione, ai danni ovviamente di proprietà e dirigenza, accusati ancora una volta di non aver ‘rispettato’ i patti.

 

I motivi di tale contestazione sono vari; in primis ovviamente c’è la delusione per la prima sconfitta stagionale contro la Fiorentina, una gara interpretata male dal Milan, crollato nella ripresa ed evidentemente ancora segnato dai tanti cambiamenti e dalle scorie della scorsa annata. Un ko pesante e forse inaspettato dalla tifoseria, soprattutto dopo le buone indicazioni dell’estate.

 

Ma le proteste si rivolgono soprattutto al calciomercato estivo; tanti soldi spesi ma per giocatori che non accendono la fantasia dei tifosi. Il solo Carlos Bacca non può bastare a rallegrare la Sud, che si aspettava quanto meno un finale con i botti, magari con il colpaccio Zlatan Ibrahimovic e con l’arrivo di un centrocampista di livello internazionale. Sono invece arrivati Mario Balotelli, figliol prodigo che verrà accolto con grande indifferenza, e Juraj Kucka, ennesimo mediano in un reparto senza qualità. Adriano Galliani e Silvio Berlusconi sono nel centro del mirino, la Sud è di nuovo pronta a farsi sentire.

 

Redazione Milanlive.it