Demetrio Albertini (Getty Images)
Demetrio Albertini (Getty Images)

Le parole di Demetrio Albertini, ex regista del Milan che ha commentato ai microfoni di Milan Channel il momento del club rossonero.

 

Inizialmente l’ex centrocampista ha voluto parlare della nuova impostazione tattica dei rossoneri: “Il Milan ha cambiato tanto ha preso giocatori di valore perché ha speso e bisogna inserirli nel giusto contesto. Il 4-3-3 o il 4-4-2 sono numeri dipende dall’interpretazione dei giocatori solo Riccardo Montolivo può fare la mezz’ala, De Jong è più propenso a stare ne mezzo in un centrocampo a tre perché ha una cultura calcistica olandese, preferirei Montolivo in mezz’ala per le sue caratteristiche. Io ricordo la finale del 1994 contro il Barcellona e alla fine hai giocato con 4 centrocampisti centrali quindi conta tantissimo l’interpretazione del ruolo. Riccardo si può “adattare” a fare la mezz’ala più di De Jong.

 

Sul momento complicato di Andrea Bertolacci, neo acquisto rossonero: “Bertolacci ha fatto un campionato straordinario a Genoa, approdi in una grande squadra come il Milan a San Siro e un conto è giocare da avversario e un conto essere giudicato dai propri tifosi e quindi ci vuole un tempo tecnico per abituarsi non tutti hanno la stessa sensibilità ma non per questo non si è buoni giocatori.”

 

Redazione MilanLive.it