Carlos Bacca e Luiz Adriano (foto tuttosport)
Carlos Bacca e Luiz Adriano (foto tuttosport)

Chiuso il mercato si possono finalmente fare dei bilanci. Non soltanto per valutare la bontà delle operazioni portate avanti dai vari club, ma anche per analizzare delle tendenze che stanno prendendo corpo in Italia.

 

Interessante notare infatti che, nonostante i ripetuti appelli del Presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, che ha espressamente chiesto alle società di concedere maggiore spazio agli italiani per aiutare tutto il movimento, i club di Serie A hanno al contrario aumentato il numero degli stranieri tesserati rispetto la scorsa stagione.

 

Il dato è allarmante, considerando che negli ultimi due mondiali siamo usciti al girone collezionando solo brutte figure. Dal 54% di stranieri presenti nel campionato 2014-2015 si è passati ora al 59%. Il Milan in realtà abbassa leggermente la media, anche se non si può di certo dire che punti molto sugli italiani: su 28 tesserati totali, i rossoneri hanno in organico 14 stranieri. La squadra meno italiana è l’Inter, che ne ha 28 su 34, mentre sono soltanto 6 su 27 elementi gli stranieri presenti nel Frosinone.

 

Redazione MilanLive.it