Cristian Zaccardo (foto carpifc1909.it)
Cristian Zaccardo (foto carpifc1909.it)

Dopo essere stato presentato ufficialmente dal Carpi, Cristian Zaccardo ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport 24 e non ha avuto nemmeno una parola di stima o ringraziamento da spendere per la sua ex squadra, il Milan. “Sapevo di essere fuori dal progetto Milan, vivevo praticamente da separato in casa nonostante il mio impegno fosse continuo e totale – ha rivelato il terzino – Il Carpi, invece, mi ha fatto sentire importante: la società mi ha chiesto di accettare la loro proposta per dare una mano. Vengo qui con umiltà e per dimostrare il mio valore“.

 

Il difensore ex Parma ha poi continuato la sua dichiarazione parlando dell’impresa a cui il Carpi è chiamato in questa stagione, una salvezza che, da neo-promossa, sarà molto complicato raggiungere ma che dovrà essere l’unico obiettivo fino all’ultima giornata. “Ho la testa giusta per cercare di dare una mano per salvare questa squadra – ha affermato Zaccardo – Qui è tutto diverso rispetto al Milan, però mi sono calato subito in questa realtà, mi sono messo a disposizione dei compagni e dell’allenatore. Come ho trovato la squadra? Il Carpi riparte dai ragazzi che hanno fatto l’impresa di salire in Serie A l’anno scorso e in più nuovi arrivati, che hanno più esperienza, daranno il loro contributo. Siamo in grado di giocarci la chance di salvarci. I presupposti ci sono e, anche se sarà difficile, battaglieremo fino alla fine“.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it